La SEO per l'e-Commerce è una battaglia senza esclusione di colpi, in cui tutti competono per soli 10 posti sulla prima pagina di Google.

Ma non dimentichiamo, c'è anche la posizione zero: obbiettivo per gli e-Commerce Mentors che portano nel cuore la volontà di aiutare il posizionamento organico grazie alla loro esperienza concreta in campo. Per rivendicare tutte queste posizioni, devi essere più intelligente, più veloce e lavorare più duramente di chiunque altro.

Ma data la complessità e competitività del settore, spesso questo non basta. Per fare la differenza, hai bisogno di un consulente SEO specializzato in e-Commerce in grado di sviluppare una strategia completa che ti permetta di superare i competitor e di mantenere nel tempo le posizioni di testa.

Le prime ottimizzazioni SEO iniziano nel 1996 grazie ad alcuni webmaster che pubblicano le prime analisi dei dati delle pagine web. Un anno dopo la SEO viene presentata in modo ufficiale attraverso Google PageRank Formula. Il termine SEO (Search Engine Optimization) viene usato per la prima volta da John Audette e Bruce Clay.

Dopo un’esperienza durata più di 25 anni alla guida di vari e-Commerce e Marketplace, ho maturato le competenze e le conoscenze necessarie per gestire tutti gli aspetti SEO legati al commercio elettronico. Attraverso un approccio flessibile e personalizzato, ti aiuto a definire una strategia che funzioni e che renda sostenibile il tuo business sul lungo periodo.

Analisi del settore

Esamino il tuo settore, la tua nicchia di mercato per scoprire cosa funziona, la saturazione, la concorrenza e le possibilità di accedere alla prima pagina dei risultati di ricerca. Essere primi nell'inserimento della scheda prodotto per divenire primi a livello organico della prima pagina di Google.

Audit del sito web

Le mie campagne SEO e-Commerce iniziano con un ampio audit e analisi del sito web per identificare sia i punti deboli da correggere che i punti di forza da valorizzare.

Analisi della struttura del sito

Un e-Commerce ha bisogno di una base solida. Metto in ordine la tua mappa del sito, controllo che sia perfetta l'ottimizzazione delle categorie e rendo facilmente leggibile la struttura dei tuoi link "per il nostro caro amico" Googlebot.

SEO Tecnica

Mi assicuro che il tuo e-Commerce possa essere scansionato e indicizzato correttamente dal crawler di Google, includendo nel processo l’ottimizzazione tecnica dell’homepage, delle pagine di categoria e delle schede prodotto del tuo negozio, per predisporle al posizionamento organico. L’ottimizzazione degli elementi del sito include: metatags google, tag di intestazione con tutte le logiche tassonomiche al caso, contenuto della pagina, immagini, velocità della pagina, mappa del sito e schema markup.

I link che portano traffico alla tua attività hanno caratteristiche ben definite. Ti aiuto a creare strategie di link building e Digital PR per guadagnare backlink pertinenti (ripeto: pertinenti) e di alto valore da fonti affidabili, attraverso contenuti di qualità come blog post e infografiche.

Il mio Content Marketing

Ti aiuto a implementare strategie di content marketing per intercettare i clienti nelle diverse fasi del funnel di vendita, guidarli verso l’acquisto e invogliarli a tornare nel tempo. Faccio entrare in gioco anche l'aiuto dell'Email Marketing Automation, in allineamento costante con tutte le altre azioni di content marketing, per poter soddisfare appieno gli obiettivi di business e i SEO KPI di progetto.

Report e Analisi

Il modo migliore per capire cosa pensano i tuoi clienti del tuo Shop è osservare il loro comportamento. L'analisi dell'e-Commerce può dirti molto su come si comportano i tuoi clienti quando pensano che nessuno li stia guardando.

Consulenza per l'ottimizzazione delle conversioni

Le classifiche e il traffico sono una cosa, trasformare i visitatori in clienti è un'altra. Fornisco report con suggerimenti e approfondimenti in grado di aumentare le conversioni del tuo e-commerce.

Perché il tuo e-Commerce non vende quanto vorresti

Vendere online non è facile. In realtà, è molto più difficile di quanto si possa immaginare.

Molte persone passano subito alla creazione di negozi online poiché, tecnicamente, è facile e richiede un investimento minimo. Sfortunatamente, avere un design carino e un negozio non si traduce automaticamente in vendite.

Un classico errore che commette chi è alle prime armi nel mondo del commercio elettronico è quello di non controllare in anticipo se c'è una richiesta di mercato per i prodotti che si desidera vendere.

Il risultato?

Un e-commerce carino pieno di prodotti che non interessano a nessuno.

Il primo passo per aprire un e-Commerce consiste dunque in un approfondito studio di mercato, volto ad analizzare la domanda e l’offerta di ciò che si vuole commercializzare. Devi tenere conto anche delle aspetti più tecnici e quindi delle 14 funzionalità essenziali che dovrebbe avere un e-Commerce per avere successo.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, la mancanza di vendite e conversioni non dipende da ciò che viene offerto, ma dall'assenza di traffico caldo e profilato sul proprio e-Commerce.

Oggi più che mai, per affrontare il mercato, e ritagliarsi un proprio spazio al fianco di colossi come Amazon o Ebay, è necessario creare e implementare una strategia efficace a 360 gradi, in grado di espandere la reputazione del marchio, fidelizzare i clienti e generare traffico e vendite costanti nel tempo.

FAQ: orientarsi nella SEO per e-Commerce

L'ottimizzazione per i motori di ricerca di un e-Commerce è il processo volto a migliorare il posizionamento e la visibilità delle ricerche organiche di un negozio, con il fine di aumentarne le vendite e incrementarne il fatturato.

In un mercato e-Commerce saturo ma non di qualità, molte aziende non riescono a emergere tra i risultati di ricerca organici. Per ovviare a queste difficoltà, dirottano risorse e budget verso la pubblicità PPC, che garantisce il posizionamento in cambio di denaro, a patto che vengano rispettati i requisiti di qualità dell'annuncio (Ad Rank). Nota bene: come aggiunta, tenere sempre in considerazione "la questione" di costi benefici.

Posizionarsi in maniera organica sui motori di ricerca è senza dubbio un lavoro duro e dispendioso, soprattutto in termini di tempo, ma è anche quello che garantisce un ritorno di valore più solido e duraturo sul lungo periodo.

In questa guida articolo scoprirai:

  1. Quali sono gli obiettivi della SEO per gli e-Commerce.
  2. I vantaggi strategici e competitivi che la SEO apporta agli e-Commerce.
  3. Perché la SEO per e-Commerce è più complicata rispetto a quella per altri tipi di siti.
  4. Gli errori SEO più comuni (e letali) per un e-Commerce.
  5. Perché avvalersi di un esperto SEO per il tuo e-Commerce.
  6. I risultati che puoi raggiungere lavorando con un consulente SEO.

Obiettivi della SEO per gli e-Commerce

L'obiettivo principale della SEO per e-Commerce è aumentare la presenza nella SERP di Google per le parole chiave più importanti per la tua attività, così da guadagnare più contatti e chiudere più vendite. In altre parole, il fine ultimo di tutte le azioni SEO è quello di far crescere il tuo negozio online, indirizzando sulla tua piattaforma quelle persone maggiormente interessate ai tuoi prodotti e servizi.

Vantaggi della SEO per e-Commerce

Le aziende di e-commerce vivono e muoiono per la loro capacità di attirare nuovi clienti. Nella corsa all'aumento delle entrate, il traffico dalla ricerca organica può essere essenziale. Ecco perché. Promuove la Brand Awareness. Per un’e-commerce, risultare ai primi posti nei risultati di ricerca per le parole chiave più pertinenti rappresenta un’opportunità di crescita esponenziale e a basso costo. L'apparizione nella prima pagina dei risultati di ricerca offre un’occasione unica di risonanza e notorietà al tuo marchio, aiutandolo ad acquisire autorevolezza e affidabilità agli occhi dei potenziali clienti. Riempie l’imbuto di marketing. La canalizzazione di marketing digitale tradizionale - consapevolezza, interesse, desiderio, azione - si basa su un flusso costante di nuovi acquirenti. La SEO gioca un ruolo fondamentale nel guidare il traffico top-of-funnel a basso costo nella fase di consapevolezza.

Ma la SEO per e-Commerce gioca un ruolo anche nelle altre fasi. Mentre gli acquirenti continuano il loro viaggio dalla consapevolezza all'interesse (ricerca) all'azione (acquisto), l'intento rivelato nelle loro scelte di parole chiave si sposta da informativo a transazionale. Intercettare l’intento di ricerca al momento giusto significa incoraggiare il movimento dell'acquirente verso la fase successiva dell’imbuto e aumentare la probabilità di conversione.

Espande il traffico con il remarketing. Una volta che gli acquirenti arrivano sul tuo sito tramite la ricerca organica (o altri canali), il tuo team di ricerca a pagamento può inserire cookie per le campagne di remarketing. Puoi quindi esporre gli annunci display a quegli acquirenti quando lasciano il tuo sito e continuano il loro viaggio. Più persone indirizzi al tuo sito, maggiore sarà il tuo pubblico per il remarketing.

Il remarketing SEO ha ancora più senso se si considerano le visite al contenuto nella parte superiore del funnel. Mentre gli acquirenti navigano sul Web, verrà ricordato loro che il tuo marchio ha fornito qualcosa di valore.

Misura i dati e migliora l'esperienza dell'utente. Una forte esperienza utente favorisce le conversioni. La SEO aiuta a capire gli acquirenti e quindi a ottimizzare l'usabilità del tuo sito. Questa, a sua volta, può migliorare il posizionamento.

I dati delle parole chiave forniscono una finestra sui bisogni degli acquirenti e i siti che soddisfano rapidamente quei bisogni hanno maggiori probabilità di effettuare vendite. Gli stessi dati aiutano a capire come gli acquirenti pensano o parlano dei loro desideri e necessità. L'utilizzo delle loro parole chiave sul tuo sito può migliorare l'esperienza. Per questo, le schede prodotto con le chiavi di ricerca online che l'utente cerca devono esaudire al top l'intento di ricerca che può fluttuare in modo abbastanza evidente in Serp. Inoltre, fornire un'esperienza utente di qualità è un fattore chiave di ranking, soprattutto per Google. Se gli utenti fanno clic sul tuo sito in gran numero ma poi tornano immediatamente ai risultati di ricerca, Google presume che il tuo sito non sia pertinente per quella query o che sia quantomeno di scarsa utilità. Ciò comporta un lento e inesorabile declino verso le posizioni più basse dell’indice di Google. Riduce i costi di ricerca a pagamento. Il contenuto che ottimizzi per la SEO dovrebbe anche avvantaggiare le campagne Google Ads. Il punteggio di qualità di Google misura la pertinenza degli annunci rispetto alle pagine di destinazione per determinare il costo per clic. Pagine di destinazione indicizzate, ottimizzate e posizionate significano punteggi di qualità migliori, costi dei clic inferiori e prestazioni più elevate nella ricerca organica. Crea valore duraturo. La SEO è un investimento in prestazioni a lungo termine. A differenza della pubblicità, il suo valore non si ferma quando la campagna finisce.

La SEO non è uno sforzo una tantum: è un ciclo senza fine di progetti di ottimizzazione, ciascuno incentrato sul contenuto, sul design o sulla tecnologia che compone il tuo sito. Ogni progetto avrà probabilmente un valore a lungo termine, aumentando le prestazioni di ricerca organica per mesi o anni.

Perché la SEO per e-Commerce è più complicata rispetto a quella per altri tipi di siti

Fare SEO per e-Commerce è più complicato rispetto a quella di altre tipologie di siti. Il motivo è presto detto: gli e-Commerce hanno dimensioni di gran lunga superiori rispetto agli altri tipi di siti web e ospitano al loro interno un’enorme mole di dati, che deve essere ordinata e gestita in maniera appropriata.

Insomma, per un sito e-commerce, è facile sbagliare quando si tratta di SEO. Ecco una breve lista di punti critici che rendono complicato il processo di ottimizzazione del tuo e-Commerce; iniziamo con le pagine di categoria e schede prodotto. Generalmente, un sito di e-Commerce è composto da centinaia, addirittura migliaia di prodotti, il cui inserimento nel database avviene in maniera semi-automatizzata tramite un flusso di dati fornito dai produttori. Ciò porta a una scarsa qualità SEO quando si tratta di contenuti e fornisce poco valore al lettore. Un e-Commerce dovrebbe aggiornare quante più informazioni possibili sui prodotti al fine di posizionarli sui motori di ricerca. Il modo migliore per farlo è lavorare sui contenuti rendendoli unici, informativi e utili per chi legge.

Rich Snippet e Markup Strutturato

Le SERP sono molto competitive, tant’è che spesso faticherai a posizionarti nelle prime posizioni e finirai per ottenere pochi clic.

Per cambiare questa condizione, è importante mettere il crawler del motore di ricerca nelle migliori condizioni per comprendere che tipo di prodotti offriamo. Come? Grazie al markup e ai dati strutturati. Implementando lo schema markup per il tuo e-Commerce, aumenti le chance di ottenere i rich snippet nella SERP, che, come è dimostrato, migliorano il CTR.

Sitemap XML funzionali

Una delle maggiori sfide e maggiori opportunità, soprattutto per i grandi siti di e-commerce, è il miglioramento dell'indicizzazione. I siti con oltre 200.000 URL spesso hanno difficoltà a ottenere l'indicizzazione degli URL delle pagine dei prodotti e delle categorie.

A questi, va aggiunta tutta una serie di altri problemi e approssimazioni che ho spesso riscontrato sui siti di e-Commerce:

• Design e archittettura informativa del sito scadenti (esperienza utente negativa).
• Nessuna ottimizzazione per dispositivi mobili.
• Descrizioni del prodotto scadenti.
• Backlink ottenuti con metodi Black Hat.
• Performance tecniche scadenti o assenti.
• Configurazione errata del CMS e dei plugin.

L’argomento è talmente vasto che è impossibile soddisfarlo interamente in questa sede. Tuttavia, mi preme sottolineare quanto complesso sia l’ecosistema e-Commerce e quanto necessaria sia la consulenza di un esperto del settore per gestire tutti gli aspetti di un negozio elettronico e per ottenere soddisfazioni in termini di vendite e risultati.

Gli errori SEO più comuni (e letali) per un e-Commerce

In fase di lancio di un progetto e-commerce, quando l’entusiasmo è a mille, il rischio di sottovalutare o tralasciare aspetti fondamentali per la buona riuscita dell’attività è molto alto.

La tendenza è quella di credere che sia sufficiente inserire a catalogo tutti i prodotti pronti alla vendita e aspettare che i guadagni crescano.

La realtà, ahinoi, è ben diversa: un e-commerce di successo passa per tutta una serie di complicate ottimizzazioni e necessita di profonde competenze tecniche.

Ma se non disponiamo di una vasta conoscenza sull’argomento e vogliamo partire con il piede giusto, è bene quantomeno evitare gli errori più comuni. Ecco una breve lista per farti un’idea:

  1. Aggiunta di dati duplicati in tutto il sito.
  2. Utilizzare le descrizioni dei produttori.
  3. Ignorare l’architettura del sito web.
  4. Mancato o errato utilizzo dello schema markup.
  5. Non ospitare recensioni dei clienti.

#1 Aggiunta di dati duplicati in tutto il sito

Le impostazioni standard su alcuni CMS e sistemi di e-commerce possono causare la duplicazione dei dati in tutto il sito.

Google vuole che sia evitata la creazione di contenuti duplicati perché porta a una scarsa esperienza utente. Spreca le preziose risorse di Google costringendolo a eseguire la scansione e indicizzare lo stesso contenuto più volte.

Google Search Console segnala quando un sito web ha informazioni duplicate.

Con la SEO, le duplicazioni più comuni compaiono all'interno dei Tag del titolo e delle meta descrizioni.

Tag del titolo: il titolo della pagina di una pagina Web specifica in genere si trova nella parte superiore della finestra del browser, che dà al lettore l'opportunità di vedere di cosa tratta la pagina Web prima di cliccarci sopra.

I tag del titolo sono inoltre utilizzati dai motori di ricerca per valutare la rilevanza tematica di una pagina per determinate query semantiche.

Meta descrizioni: sono le descrizioni presenti sotto il meta title. La meta description è un fattore di ranking indiretto, in quanto non sempre viene monitorata direttamente da Google, ma influenza il comportamento degli utenti e i tassi di clic (CTR).

Se i motori di ricerca ritengono che la tua meta descrizione sia utile e pertinente con il contenuto della pagina cui si riferisce, questa apparirà sotto il meta title. In caso contrario, Google potrebbe scegliere arbitrariamente un estratto della pagina per creare in automatico una meta description diversa.

Shopify, in particolare, duplica spesso i tag del titolo e le meta descrizioni su pagine diverse, il che è terribile per due motivi: (1) Ti impedisce di ottimizzare i tag e le descrizioni in modo da invogliare gli utenti a fare clic (2) Porta a Google che "punisce algoritmicamente" quelle pagine per dati duplicati e spesso irrilevanti.

Altri motivi che causano duplicazioni. Un altro errore piuttosto frequente è quello che riguarda i filtri delle pagine di categoria, che sono fondamentali per un sito perché consentono agli utenti di trovare rapidamente ciò che desiderano. Ma se dimentichi i noindex, gli URL creati dai filtri di pagina potrebbero potenzialmente riempire tutte le tue classifiche, comprese quelle pagine non associate ai filtri di ricerca.

#2 Utilizzare le descrizioni dei produttori.

Scrivere contenuti unici per ogni pagina del prodotto sul tuo sito richiede tempo, ma quando utilizzi contenuti non originali - generalmente quelli forniti direttamente dai produttori - influisci negativamente sulla tua SEO. Non solo, ma spesso, ops... troppo spesso, accade che le schede prodotto degli e-Commerce vengono integrate sui Marketplace prima, generando un errore madornale. Per questo leggi questo articolo con calma ed armati di grande pazienza e metodo.

Google non solo non ti ricompenserà per aver usato questo genere di descrizioni, ma potrebbe anche scegliere di punirti se pensa che tu stia tentando di manipolare il suo algoritmo.

Il risultato è che molti dei tuoi prodotti potrebbero non apparire mai nei risultati di ricerca di Google perché non sei riuscito a renderli abbastanza diversi l'uno dall'altro da consentire a Google di giustificare l'indicizzazione e il posizionamento. Avere contenuti unici nelle pagine dei tuoi prodotti è uno dei segnali di ranking più importanti. È improbabile che la maggior parte dei tuoi concorrenti abbia più di cento parole di contenuto unico per ogni pagina del prodotto. Ciò vuol dire che hai l'opportunità di batterli scrivendo di più (e meglio) per ogni pagina. Quando crei le descrizioni dei prodotti, assicurati che il risultato finale sia unico e che aggiunga del reale valore.

#3 Ignorare l'architettura del sito web

I backlink sono uno dei segnali di ranking più importanti. Tuttavia anche i link interni e la struttura dell’e-commerce rivestono un ruolo fondamentale in termini di posizionamento. La tua strategia di collegamento tra le pagine del sito deve essere ben strutturata per funzionare in modo efficace. Se il lavoro non viene impostato a dovere fin dall'inizio, nel caso la tua azienda dovesse crescere, diventa complicato tornare indietro per creare un’infrastruttura funzionale. Per questo motivo, è importante impostare fin dall'inizio una struttura che funzioni. Collegandoti internamente in modo strategico alle pagine delle categorie più importanti, puoi assicurarti che siano classificate per parole chiave preziose e trasferire il valore del link ai prodotti elencati in quella categoria.

#4 Mancato o errato utilizzo dello Schema Markup

Lo schema markup è il modo attraverso cui i motori di ricerca come Google e Bing estraggono facilmente informazioni importanti dal tuo sito in modo che possano mostrarle agli utenti. Un esempio classico - e facile da implementare - di schema di markup sono i numeri di telefono e gli indirizzi email, che Google è in grado di estrarre con relativa semplicità. Tra gli elementi più complicati rientrano invece i dati sui prezzi, le descrizioni dei prodotti e le valutazioni. Lo schema è fondamentale per il tuo successo perché permette di implementare i rich snippet, ovvero link aggiuntivi al tuo sito, visibili in SERP, che aumentano le possibilità che le persone clicchino sul tuo sito. Ma lo schema non è semplice e spesso sorgono problemi quando si utilizzano i sistemi integrati inclusi nel CMS e nelle piattaforme di acquisto come Storeden. Queste configurazioni di schemi spesso hanno poche o nessuna sfumatura, il che può renderle difficili da configurare. Il mancato o l’errato utilizzo dello schema markup può avere un effetto negativo sulle classifiche, perché confonde Google e rende gli utenti meno propensi a fare clic sul tuo risultato.

#5 Non ospitare recensioni dei clienti

Per un’e-commerce, le recensioni giocano un ruolo cruciale per diverse ragioni: aumentano le vendite. Sfruttando il potente meccanismo della riprova sociale, le recensioni possono tranquillizzare i clienti sulla bontà e affidabilità dei tuoi prodotti e invogliarli a rimettersi al pari con chi ha già effettuato un acquisto. Migliorano il posizionamento. Le recensioni sono elementi testuali e pertanto possono essere analizzate e comprese dal crawler di Google. Al pari delle descrizioni dei prodotti, le recensioni possono essere fattori di posizionamento organico per il tuo e-Commerce. Soddisfano l’algoritmo. Le recensioni vengono percepite da Google come contenuti unici e originali. L’algoritmo di Google è sempre alla ricerca di contenuti nuovi e pertinenti, e tende a premiare quei siti che riescono a garantirglieli. Se non dedichi una sezione del tuo e-commerce alle recensioni, stai perdendo l’occasione di incrementare traffico e vendite, e di generare, senza sforzo, contenuti gratuiti.

Perché avvalersi di un esperto SEO per il tuo e-commerce

Dunque, perché hai bisogno di un esperto SEO per il tuo sito di e-commerce? Ottimizzando completamente il tuo sito web per i motori di ricerca, aumenterai le tue opportunità di salire nelle classifiche organiche e indirizzare più traffico al tuo sito.

Un consulente SEO esperto in e-commerce è in grado di gestire tutti gli aspetti tecnici e gestionali indispensabili per migliorare la presenza online e aumentare il fatturato della tua attività.

Contattami se:

  1. Non possiedi un e-commerce, ma hai intenzione di crearne uno da zero, seguendo le migliori pratiche.
  2. Possiedi un e-commerce, ma non riesci a chiudere neanche una vendita.
  3. Possiedi un e-commerce, ma non riesci a vendere quanto vorresti.
  4. Vuoi definire in maniera accurata le metriche del successo come ROI e ROAS e strutturare un piano di crescita rigoroso.
  5. Vuoi risolvere i problemi tecnici che impediscono alla tua attività di spiegare le ali.
  6. Vuoi rendere il tuo negozio multilingua o espanderti su altri mercati, ottimizzando la tua presenza su motori di ricerca diversi da Google.

I risultati che puoi raggiungere lavorando con un esperto SEO per e-Commerce

L'ottimizzazione per i motori di ricerca è complessa e non è qualcosa che dovrebbe essere affidata a un novizio. Ho visto innumerevoli errori commessi da chi, senza avere una preparazione adeguata, ha tentato di apportare modifiche SEO a un sito e-commerce. Mi sono imbattuto in negozi online completamente deindicizzati e in altri penalizzati da Google a causa della cattiva costruzione di link, ma non solo questo motivo di penalizzazione.

Troppo spesso viene trascurata la capacità di guidare il traffico in modo organico: un tipico sito può generare fino al 38% dei nuovi ordini tramite l'ottimizzazione per i motori di ricerca, senza ricorrere alla pubblicità a pagamento.

Bisogna anche ricordare che la vendita online è solo uno dei tanti aspetti del commercio. È importante pensare all’e-Commerce come uno strumento che unifica le esperienze dei clienti. "Fondamentale che vorrei tenessi a mente".

In qualità di esperto SEO per l'e-Commerce, ecco cosa posso fare per te:

  • Incrementare il traffico organico e interessato a ciò che vendi.
  • Posizionare e far performare le schede prodotto del tuo negozio.
  • Misurare il ritorno sull’investimento della strategia SEO.
  • Aumentare le vendite organiche.
  • Espandere e consolidare la reputazione del tuo brand.

Tre modelli di collaborazione per completare la mia soluzione SEO Strategica

Gli elementi della mia strategia SEO sono parte di un percorso passo dopo passo per aumentare i volumi di traffico e le vendite del tuo e-Commerce.

Sono sicuro che una delle prime incognite di pensiero che ti viene in mente è:

Come può il mio progetto e-Commerce prendere la giusta direzione?

Per rispondere alla domanda più frequente che mi viene posta da anni ho deciso di aiutarti in questo modo:

  • Modello consulenza SEO
    È una collaborazione una tantum, il modo più veloce per iniziare. Analizzo il tuo caso e ti fornisco un report dettagliato in cui ti indico in maniera chiara ed esaustiva le ottimizzazioni chirurgiche da effettuare per incrementare i volumi di traffico.
  • Modello campagna SEO e-Commerce
    Sarò il tuo consulente e-Commerce a tempo pieno. Si tratta di una collaborazione a medio-lungo termine. Con l’aiuto del mio team, mi occuperò di creare e applicare una strategia SEO completa e personalizzata per il tuo e-commerce: dalla pianificazione degli obiettivi, alla definizione delle metriche, passando per la risoluzione dei problemi tecnici, fino ad arrivare all’esecuzione di strategie di content marketing e link building.
  • Modello consulenza oraria
    Ideali per chi ha bisogno di risolvere problematiche specifiche, per chi sente la necessità di un confronto strategico o per chi ha domande e curiosità legate alla SEO e al mondo del commercio elettronico.

Fissa una prima Call, Gratuita e Online di 15 minuti ➜ Nessuno impegno.